Le Malefiche

Usciamo per un momento dalla storia ed entriamo nel mito per parlare di un argomento che, sotto sotto, ci affascina tutti: le streghe cattive.

Sì perché, ammettiamolo, per quanto malefiche e crudeli possano essere queste creature, le loro storie ci affascinano, le loro malefatte ci intrigano e i loro poteri… chi almeno una volta non li ha desiderati?

Le MaleficheIl problema principale nel creare questa galleria di cattivissime è stato quello del metodo, che mi ha condotto verso una serie di marzulliane domande. Cos’è la malvagità? Cosa distingue una strega cattiva da una buona? Ma poi, si può parlare veramente di streghe buone e streghe cattive? Perché non è affatto facile trovare una linea di confine fra azioni benefiche e malefiche; ciò che porta il bene a qualcuno può portare il male a qualcun altro, oppure il male è fatto involontariamente, o per ingenuità, o per ignoranza. O ancora per mancanza di alternativa.

Alla fine mi sono affidata alla frase di un celeberrimo film, quella che un certo Professor Milius usa per spiegare ad una giovane donna cosa sono le streghe e cos’è la magia:

Le streghe fanno il male. Nient’altro al di fuori di quello. Conoscono e praticano segreti occulti che danno il potere di agire sulla realtà e sulle persone. Ma solo in senso maligno. Il loro scopo è ottenere vantaggi materiali e personali ma possono raggiungerli esclusivamente con il male degli altri. Con la malattia, con la sofferenza, il dolore e non di rado con la morte di coloro che prendono di mira per una qualsiasi ragione… Si può benissimo ridere di tutte queste cose, anche della magia. Comunque sappia che la magia è «quoddam ubique, quoddam semper, quoddam ab omnibus creditum est». Che significa: «la magia è quella cosa che ovunque, sempre e da tutti è creduta».

Il film, ovviamente, è Suspiria di Dario Argento e se non l’avete riconosciuto… molto male!

La definizione di strega cattiva qui è molto chiara: è colei che non ha scrupoli nel provocare il male altrui per ottenere vantaggi e beni materiali per se stessa. Ma anche con questo riferimento ammetto che è stato difficile costringere alcuni dei personaggio entro tali connotati, per varie ragioni. In primo luogo, la maggioranza di streghe cattive presenti in questa galleria sono figure del mito, cioè, sono nate dalla fantasia e dalla penna di qualcuno e questo qualcuno, ça va sans dire, è quasi sempre un uomo. Poi c’è il problema delle motivazioni: perché sono diventate quello che sono, e perché fanno quello che fanno?

Dal momento che mi rifiuto di credere che la cattiveria sia congenita dalla nascita, penso sempre ci sia una causa scatenante dietro la malvagità e, in alcuni casi, la causa può essere un’attenuante; mi scuserete quindi se capiterà che, una volta presentati “i fatti”, mi trasformerò nell’avvocato del diavolo, o meglio, della strega.

Dopo ricerche, riflessioni e ancora ricerche, sono arrivata a costruire una sorta di “pantheon” di malefiche, alcune nate dalla fantasia e dalla tradizione e altre realmente vissute, che non è sicuramente esaustivo né completo ma dà un’idea generale e, spero, interessante.

Ed eccole quindi:

Lilith e Lamia Ericto Canidia e Sàgana Circe Le Sorelle Fatali
Lilith e Lamia Ericto Canidia e Sàgana Circe Le Sorelle Fatali
La Strega di Hansel e Grethel La Celestina La Voisin LErzsébet Báthory Madame LaLaurie
La Strega di Hansel e Grethel La Celestina La Voisin Erzsébet Báthory Madame LaLaurie

Forse se ne aggiungerà qualche altra strada facendo.

Detto questo, cominciamo!

>>> Parte I – Lilith e Lamia

Un pensiero su “Le Malefiche

  1. Pingback: Lilith e Lamia, la vendetta e l’archetipo del vampiro | La casa dalle finestre che non ridono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...